Impingement fibroso

 

Impingement fibroso

Il termine sindrome da "impingement" (letteralmente "attrito", "urto") o sindrome da conflitto descrive una patologia che insorge quando due strutture fibrose entrano in conflitto tra loro, provocando una limitazione articolare e un forte dolore localizzato. La causa è di solito traumatica.
La sindrome da impingement fibrosa può avvenire a seguito di una distorsione, o di più episodi distorsivi recidivanti, a causa dei quali i tessuti molli cicatrizzano con abbondanza di tessuto, provocando una ipetrofia della sinovia (rivestimento delle capsule articolari) che determina una alterazione della biomeccanica della caviglia, ostacolandone il movimento.
La sintomatologia dolorosa è molto caratteristica: è localizzata nella maggior parte dei casi sulla parte esterna della caviglia ed assomiglia ad una puntura di ago; si avverte maggiormente camminando nei terreni accidentati e nei cambi di pendenza.
A seconda della localizzazione la sindrome può essere antero-laterale, antero-mediale, posterolaterale, postero-mediale. Un caso a parte è la c.d. lesione meniscoide. Il corpo meniscoide è un piccolo nodulo che si trova a livello del legamento talofibulare anteriore, rivestito dalla membrana sinoviale. A causa di un evento traumatico questo legamento capsulare può venire schiacciato fra il malleolo laterale e l'astragalo, lasciando dei monconi e provocando una sinovite persistente che porta, nel tempo, a una tumefazione permanente fibrotica.